Knowledge is power


Le prove dell’arbitrato

Le prove dell’arbitrato

Il codice di rito tratta dell’argomento delle prove nell’arbitrato rituale all’art. 816 ter, ivi prevedendo solo la possibilità di delega per l’assunzione della prova ad un membro del collegio arbitrale, l’ammissibilità della testimonianza scritta e della consulenza tecnica e l’istituto della richiesta di informazioni scritte alla pubblica amministrazione. Tale stringatissima e comunque incompleta normativa lascia una grande libertà d’azione agli arbitri, i cui confini però devono dunque definiti. I problemi fondamentali che devono essere indagati riguardano i limiti di ammissibilità delle prove dettate per il rito ordinario; le modalità di assunzione delle prove; l’ammissibilità delle prove legali (atto pubblico, confessione e ammissibilità dell’interrogatorio formale, giuramento); i tempi di deduzione delle prove e le eventuali preclusioni. Infine, è necessario un approfondimento in relazione alle regole istruttorie proprie dell’arbitrato internazionale, con particolare riferimento alle IBA Rules on taking evidence.