Knowledge is power


Le nuove relazioni industriali dopo il Jobs Act

Le nuove relazioni industriali dopo il Jobs Act

Giorno  27 novembre 2015, presso la sala conferenze della Fondazione Floresta Longo, sita in Catania, via De Caro 104, si è tenuta la conferenza “Le nuove relazioni industriali dopo il Jobs Act”

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale degli ultimi decreti attuativi della L. n. 183/2014, approvati in via definitiva dal CdM del 4 settembre 2015 ed entrati in vigore lo scorso 23 settembre, la riforma del lavoro è giunta al traguardo.

La nuova architettura normativa, che definisce gli attuali profili del diritto del lavoro, si connota per la sostantiva riforma degli aspetti fondamentali della materia quali la riscrittura dei contratti, l’introduzione delle tutele crescenti, la disciplina di controlli e mansioni, la nuova cassa integrazione e l’impostazione dei rapporti fra vita lavorativa e familiare, improntata a maggiore sostenibilità sociale.

Il “Jobs Act” incide, in modo significativamente innovativo, su tutto il mercato del lavoro, spaziando dalle politiche del lavoro ai servizi per l’impiego, dagli ammortizzatori sociali al trattamento di disoccupazione, dalle tipologie contrattuali alla disciplina delle mansioni e dei controlli tecnologici sul lavoro, fino alla riforma dei servizi ispettivi.

Sono intervenuti:

Moderatore: Avv. Prof. Antonino Longo

Relatori:

Avv. Mirko Giordano

Avv. Giuseppe Giunta

Dott. Pietro Imbesi

Dott.ssa Grazia Barberio

Documenti allegati