Knowledge is power


Cambiamento demografico e relativo impatto sulla finanza e sul mercato – comparazione tra Italia e Giappone

Cambiamento demografico e relativo impatto sulla finanza e sul mercato – comparazione tra Italia e Giappone

L’Italia e il Giappone condividono molte questioni sociali e devono affrontare problemi comuni, tra cui l’invecchiamento della società, il basso tasso di natalità, il calo della popolazione e le varie tipologie di calamità naturali. In particolare, il cambiamento demografico ha determinato vari impatti sulla società, sulla finanza e sul mercato dei due Paesi. In Giappone, la popolazione è in diminuzione dal 2007, accompagnata ad un invecchiamento generale via via più veloce, e sta minacciando i sistemi esistenti: il sistema sanitario e pensionistico, il mercato del lavoro e, soprattutto, la produzione dei servizi e prodotti. I dati statistici dimostrano come l’Italia stia seguendo il trend del Giappone: i due Paesi sono, infatti, di fronte alle cosiddette “ageing society” o “aged society”.
Questa situazione ha portato e ci porterà in una nuova era: mentre siamo stati abituati a pianificare in funzione della crescita della popolazione, della produzione, dell’habitat, del consumo, dell’economia, delle istituzioni, le strategie della nostra futura società sarebbero basate sulla decrescita, sulla diminuzione e sul declino di questi elementi. Molti sistemi esistenti quali, ad esempio, politiche, istituzioni finanziarie e sociali, non sarebbero sostenibili nella società a venire, diventando imperativo il ripensamento del sistema attuale in ragione delle –già attuali ma anche– future tendenze.
Alcuni autori e istituzioni hanno reso evidenti gli aspetti negativi di questa nuovo corso, soprattutto mettendo in discussione il profilo della crescita; tuttavia, se si considerano le dimensioni della sostenibilità, questo nuovo assetto potrebbe fornirci alcune soluzioni alla situazione attuale, quindi alcuni elementi positivi. In Giappone l’invecchiamento sta, infatti, facendo emergere un nuovo mercato, tutt’ora poco sviluppato, e allo stesso tempo, il decremento della popolazione sta cambiando il tessuto urbano e il consumo.
In considerazione degli elementi comuni ai due Paesi e de l crescente invecchiamento della popolazione giapponese rispetto a quella italiana, l’incontro posto il focus sul futuro della società italiana attraverso alcuni casi nipponici soffermandosi sull’impatto che tale casistica ha provocato sotto i profili economico, finanziario e sociale.

La Prof.ssa Hiroko Kudo, in qualità di docente di Public Management presso la Chuo University di Tokio, e studiosa delle tematiche inerenti la “ageing society”, ha tenuto una lezione seminariale dal titolo “Cambiamento demografico e relativo impatto sulla finanza e sul mercato – comparazione tra Italia e Giappone “.
Nel corso dell’incontro la prof.ssa Kudo ha portato alla luce il crescente fenomeno dell’invecchiamento generale della popolazione sia in Italia sia in Giappone. Durante l’esposizione sono emersi gli aspetti sociali interessati direttamente da questo trend unitamente alla riluttanza culturale con cui viene accolto questo cambiamento. Dai dati emersi dagli studi effettuati in merito è apparsa in modo chiaro la direzione verso cui queste due società si dirigono e come, al giorno d’oggi, esse siano impreparate ad affrontare quella che, nei prossimi anni, sarà una problematica di assoluto rilievo.